Inviato da Davide Arnesano il Mar, 11/24/2015 - 17:09

Sin dal titolo era chiaro che non potevamo proprio perderci la lettura di questo libro. Ingredienti di Digital Marketing per la ristorazione, edito da Dario Flaccovio Editore per la sua collana Web Book, è un lavoro a quattro mani realizzato da due professionisti del settore: Nicoletta Polliotto, project manager, consulente, content curator e strategist per aziende del settore Food e Travel, e Luca Bove, formatore e SEO Specialist con un importante focus sulla Local Search.

A partire dalla prefazione di Carlo Romito, presidente della Solidus, consorzio di associazioni di pregio dell'hotellerie e della ristorazione, capitolo per capitolo troviamo tutto ciò che è necessario sapere per mettere in atto la strategia digitale di un ristorante: dalla brand identity al sito web, dal content marketing ai social network, dal search marketing alla local search, dall'email marketing alla vendita online, dalla web analytics alla digital PR. 

Anche se vi affidate ad un'agenzia questo libro potrà tornarvi utile per sapere cosa vi serve: ad esempio, quali sono gli elementi essenziali per la vostra comunicazione online e quali i requisiti fondamentali per il vostro sito web. Inoltre, potrete valutare se avete le risorse per fare content curation in modo autonomo. Avrete anche delle dritte su come leggere e interpretare i dati, sugli strumenti di analisi e monitoraggio da scegliere e su quale sia il momento giusto per fare specifiche azioni. Insomma, una buona ricetta indispensabile per qualsiasi ristorante.

Grazie agli altri professionisti del settore che intervengono nel libro, si entra nel dettaglio con casi di applicazioni reali, case study e approfondimenti. Il volume non può certo far diventare i ristoratori autonomi al 100% sul digital marketing, ma offre una buona panoramica su come dirigere in modo corretto una strategia digitale e perfezionare il tiro punto per punto.

Per saperne di più andate sul sito del libro.

Articoli correlati

Food photography
Oltre alle alle app più adatte a fotografare il cibo, nella cassetta degli attrezzi di ogni foodie che si rispetti non può mancare la conoscenza del linguaggio necessario a comunicare con i propri simili.
Botanas del Cielo - La telenovela di Tostitos
Tre esempi di brand food (di cui due made in Italy) che usano il linguaggio dell'entertainment per piacere ai Millennials: una nuova tendenza... o un ritorno al caro vecchio Carosello?
Gestione social media
Quando un'azienda decide di affacciarsi sui social media, subito si trova davanti a due opzioni: affidare questi canali a una risorsa interna oppure a un'agenzia specializzata. Qual è la scelta giusta?