Inviato da Maria Silvia Sanna il Gio, 11/13/2014 - 13:24

Sono anni che Facebook rincorre la geolocalizzazione: sorpassata in un primo tempo da Foursquare, la piattaforma social ha continuato a puntare in quella direzione, migliorando il meccanismo di local check-in, integrando le fotografie, le mappe di Bing e la ricerca tramite Open Graph. Ora, Facebook dà a tutto questo un volto nuovo, con una bella visual directory con la quale esplorare qualsiasi città alla scoperta di nuovi ristoranti, alberghi e altre attività locali. Il tutto, in pieno stile da social blu, mettendo in risalto le recensioni e i check-in degli amici, ma anche le pagine sulle quali abbiamo già messo il nostro like.

Come prima cosa, scegliendo la città, avrete un colpo d'occhio sui posti più hot: è una vetrina su quanto c'è di meglio, dentro troverete i locali e le attrazioni turistiche che hanno più fan, recensioni e check-in. Per dirne una, a Roma il ristorante in primo piano è l'Hard Rock Café, con oltre 14 mila recensioni, seguono attività che hanno raccolto almeno diverse centinaia di recensioni, se non migliaia.

Se poi volete conoscere altri ristoranti, caffé, alberghi e quant'altro in città, Facebook vi offrirà una vasta scelta di luoghi, integrando mappe, fotografie e i contenuti prodotti dagli utenti. A colpo d'occhio, si vede subito il punteggio che gli utenti hanno assegnato al locale - che, come per TripAdvisor, deriva dalla media delle recensioni - e ci si può fare un'idea di quello che le persone dicono di un determinato posto. 

Se a tutto questo aggiungiamo l'attenzione che da qualche tempo Facebook riserva ai ristoranti (che abbiamo osservato quando è stata integrata la possibilità di pubblicare il menù di un locale sulla pagina Facebook), capiamo che dietro a questa local directory possa esserci qualche nuovo disegno di Zuckerberg. Quale non è dato dirlo, ma per ora siamo di fronte a una interessante opportunità per le pagine delle attività locali su Facebook, che tramite Places possono garantirsi una visibilità maggiore. 

Alcuni semplici consigli per migliorare la pagina del locale e sperare di acquisire posizioni dentro Places:

  • Si parte dal padre di tutti i consigli: avere una pagina. È proprio ora di lasciar perdere il profilo privato, perché anche quando non ci pensa Facebook a chiuderlo in maniera coatta, il profilo privato non sarà mai mappato, né recensito da nessun cliente. È un fatto e per chi ha fatto lo gnorri finora, non ci sono più scuse. 
  • Il secondo consiglio è: completare la pagina e aggiornarla di frequente in modo da migliorare le interazioni con gli utenti, solo in questo modo si può guadagnare attenzione anche da parte di Facebook. 
  • Il primo consiglio è: incentivare i clienti a scrivere recensioni. Esattamente come si fa per TripAdvisor, si può chiedere ai clienti, specialmente a quelli abituali, di lasciare il proprio feedback anche sulla pagina Facebook, magari dopo un like. 

Articoli correlati

Fuudly
Noi italiani siamo per definizione delle buone forchette e siamo anche molto social: non è un caso che Fuudly, il social network completamente dedicato al cibo, sia nato proprio a Milano.
Food chatbot
Su Facebook Messenger sbarcano i chatbot. Abbiamo selezionato per voi qualche interessante applicazione nel food&beverage di questa novità futuristica.
digital hi-tech menù
Che succede al menù tradizionale se va oltre il supporto cartaceo? Succede che ordinare diventa un'esperienza interattiva o persino di intrattenimento.