Inviato da Maria Silvia Sanna il Mer, 04/02/2014 - 12:28

Foodblogger dal 2007, con il suo blog Ma che ti sei mangiato? Rossella è un'istituzione nel panorama foodie romano, oltre che una gradevolissima scrittrice, capace di dare un'anima al gusto dei suoi piatti. Grazie all'eleganza con la quale confeziona ogni suo gesto e ogni sua ricetta, nel blog che scrive per Mulino Bianco, Momenti di pane, Rossella riesce a raccontare l'alimento più semplice della nostra dieta come se fosse una storia antica ma sempre attuale. Con le birre artigianali fa la stessa magia sul food magazine Honest Cooking

L'abbiamo incontrata al Black Market (dove eravamo già stati a gennaio per l'aperitivo sudamericano), per conoscere meglio i suoi interessi, per parlare del suo bagaglio di esperienze e per sapere da lei come ha vissuto l'ondata di interesse verso il food e i food-blogger degli ultimi anni. Amante dei viaggi quanto del cibo, ci ha fatto sognare le Fiandre, patria delle trappiste, le campagne di Vercelli dove si produce il riso, e molti altri luoghi che dovremo visitare presto anche noi.

Godetevi il video e non fate caso al mio accento tremendo!

Se vi siete persi le altre videointerviste, date un'occhiata al post su Tommaso Guerra, decoratore e designer d'interni e a quello sul boss del pasticciotto a Roma, Donato Perrone

Articoli correlati

peonia di chips
VisualFood è un progetto nato da un'idea di Rita Loccisano, per "creare delle storie e delle combinazioni di sapori e colori con il principale scopo di... mangiarle tutte"!
La mappa del mondo composta di spezie
Si dice che con il cibo si può viaggiare. Uscendo fuori dalla metafora, i nostri amici Sara e Salvatore stanno facendo il giro del mondo senza mai spostarsi da Londra.
Degustazione
Sedersi a tavola può diventare un grande viaggio in cui vengono coinvolti in ordine vista, olfatto e infine il gusto. Suddividere l'esperienza enogastronomica in analisi visiva, olfattiva e gustativa non è utile solo per gli addetti al settore.