Inviato da Maria Silvia Sanna il Ven, 10/31/2014 - 08:50

Sapevate che negli Stati Uniti il giorno di Halloween è quello in cui vengono consumati più dolciumi? Batte Natale, Pasqua e persino San Valentino. E che la quantità di zucche vendute negli Stati Uniti e nel Regno Unito è sufficiente per ricoprire la strada da Londra alla Transilvania? E come si fa a bruciare le calorie assorbite con tutti i dolcetti e le caramelle di Halloween? Abbiamo raccolto 10 infografiche con curiosità e statistiche (o con curiose statistiche, fate un po' voi) sulla festa più spaventosa dell'anno, selezionandole col nostro occhio goloso. 

1. Tutti i numeri della zucca

Intagliata con mille diverse fogge e protagonista di innumerevoli ricette dedicate alla notte delle streghe, la zucca è il simbolo indiscusso di Halloween e può anche raggiungere sorprendenti vertici artistici, come dimostra Ray Villafane, di cui vi ha parlato Davide un anno fa. In questa infografica un po' di numeri sul consumo di zucca nel periodo di Halloween.

Fonte: Dunnhumby

Visualizza l'infografica per intero

2. Curiosità sulla zucca

Da Cristoforo Colombo ai guinness dei primati dei nostri giorni, l'infografica raccoglie numeri e curiosità su questo ortaggio originario dell'America precolombiana e ormai diffuso in tutto il mondo.

Fonte: Term Life Insurance

Visualizza l'infografica per intero 

3. La ricetta infografica, alla zucca ovviamente

E dopo tutti i numeri e le informazioni sulla zucca, mettiamola nel piatto! Ecco una ricettina sotto forma di infografica per una torta salata alla zucca perfettamente speziata.

Fonte: Frontier Natural Products Coop

Visualizza l'infografica per intero 

4. Il consumo di dolci e caramelle per Halloween

Quanti dolcumi si consumano per Halloween? Tantissimi e in molte forme diverse. Ovviamente, soprattutto negli USA. Se è vero che il 95% degli americani acquista caramelle da regalare ai bambini per la notte di Halloween, questi ultimi non rischieranno di restare delusi alla domanda "Dolcetto o scherzetto?" che rivolgeranno a vicini e parenti.

Fonte: Coupon Follow

Visualizza l'infografica per intero 

5. Halloween: quanto mi costi? 

Se è vero che la stragrande maggioranza di americani compra caramelle per festeggiare Halloween, è anche vero che Halloween è un interessantissimo business: la festa vale 2,3 miliardi di dollari in caramelle, dolcetti e merendine. L'analisi in questa infografica.

Fonte: DegreeSearch.org

Visualizza l'infografica per intero

6. Dolciumi best seller

Dopo aver dato i numeri sul valore di Halloween in termini economici, non ci resta che scoprire la classifica dei dolci più venduti per l'orrida festa: qui una classifica con i sei dolcetti più venduti al mondo.

Fonte: Global Post

Visualizza l'infografica per intero

7. Home made Halloween

Comprare dolcetti per fare felici i bambini è bello, ma non tanto bello quanto preparare i dolcetti a casa. E non solo quelli: in questa infografica anche una speciale sangria per zombie e caramelle al Martini, naturalmente solo per bambini maggiorenni.

Fonte: Tablespoon.com

Visualizza l'infografica per intero

8. Vino e dolcetti

Un abbinamento niente affatto scontato: come fare ad abbinare vino e dolcetti? Ecco una piccola guida di sopravvivenza alla notte di Halloween per adulti. Speriamo che non rubino le caramelle ai loro bambini!

Fonte: Vivino

Visualizza l'infografica per intero

9. Dolcetto o scherzetto... secondo i tuoi denti! 

Con tutti questi dolcetti è il caso di preoccuparsi per l'insorgere di carie. Questa infografica, con il pretesto di Halloween, cerca di spiegare ai più piccoli quali sono i dolcetti che potrebbero intaccare la salute dentale. Un po' terroristica forse, ma molto efficace e divertente.

Fonte: Sunstar Gum

Visualizza l'infografica per intero

10. Come bruciare le calorie di Halloween

Ora, parliamoci chiaro. Siamo arrivati al termine di questa rassegna di infografiche e siamo ingrassati solo a leggerle. Più preoccupanti ancora delle carie, sono i chili di troppo che seguono la notte di Halloween. Allora perché non premunirsi studiando il modo per smaltire, uno a uno, tutti i dolciumi mangiati?

Fonte: Nate Bear Art

Visualizza l'infografica per intero

Articoli correlati

Food photography
Oltre alle alle app più adatte a fotografare il cibo, nella cassetta degli attrezzi di ogni foodie che si rispetti non può mancare la conoscenza del linguaggio necessario a comunicare con i propri simili.
Botanas del Cielo - La telenovela di Tostitos
Tre esempi di brand food (di cui due made in Italy) che usano il linguaggio dell'entertainment per piacere ai Millennials: una nuova tendenza... o un ritorno al caro vecchio Carosello?
Gestione social media
Quando un'azienda decide di affacciarsi sui social media, subito si trova davanti a due opzioni: affidare questi canali a una risorsa interna oppure a un'agenzia specializzata. Qual è la scelta giusta?